Escursione 21 Luglio

Risorgive e inghiottitoi del Monte Terminio
 
Ultima escursione di NTV dell’estate!
 
Appuntamento:
  • ore 8:30 all’uscita di Serino, sul Raccordo autostradale SA-AV
Accompagnatori e info: 
  • Pasqualino Di Carlo
Dettagli Escursione:
  • Durata ore: 6.00 ore circa, soste comprese
  • Difficoltà: E
  • Dislivello: qualche saliscendi di minima entità
  • Lunghezza del sentiero: 14 km circa, ad anello
  • Equipaggiamento: abbigliamento da montagna (scarpe da trekking, abbigliamento a strati, ricambi), crema protettiva, cappellino, etc.
  • Attrezzatura: bastoncini telescopici, macchina fotografica
  • Pranzo a sacco e acqua: rifornirsi di almeno 2-3 lt di acqua prima della partenza
  • Mezzi di trasporto: auto proprie
  • Note importanti e raccomandazioni:
    • Tutti i rifiuti vanno portati a casa
    • Gli organizzatori si riservano il diritto di modificare il percorso o di annullare l’escursione, in caso di condizioni meteo avverse
Descrizione:
L’ultima escursione di luglio, prima della chiusura estiva di Napoli Trek Vesuvio, è dedicata al Monte Terminio. Non ci lanceremo, come spesso NTV ama fare, alla conquista di vette o alla “macina” di chilometri su chilometri, quanto piuttosto all’osservazione, rilassata e attenta, di alcune formazioni che lo caratterizzano: le doline, gli inghiottitoi e le acque risorgive, sparsi lungo tutto il percorso. Potremo, in questo modo, godere dei paesaggi, fare foto ed osservare fenomeni insoliti, recuperando il piacere di restare immersi nella Natura “con tranquillità”, come ama dire la nostra Vice Presidente, Annamaria Sicignano!
Dal Rifugio Principe di Piemonte si può raggiungere la Piana delle Acque Nere, alimentata dall’omonimo corso d’acqua, in parte ricoperta da faggi ed in parte destinata al pascolo estivo. A pochi passi, si apre la Grotta dei Candraloni, un inghiottitoio dove precipitano le acque dell’omonimo ruscello.
Nella località Acqua degli Uccelli, si giunge al bivio della diramazione della statale dove si raggiunge, dopo circa 4 km di percorso, la Piana di Campolaspierto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *