Escursione 1 Novembre

Vesuvio – Dal Sentiero Spartacus ai Cognoli di Ottaviano 

Castello Mediceo (290) – Attacco Spartacus (350) – 

Stradello (730) – Cognoli di Levante (860) – Cognoli di Ottaviano (1112)

Escursione congiunta Napoli Trek Vesuvio e Irpinia Trekking

Appuntamento:

  • ore 9 c/o il Castello Mediceo di Ottaviano (NA) (obbligatoria la prenotazione via telefono, mail o whatsapp)

Accompagnatori e info: 

  • Salvatore Montella AER

Dettagli Escursione:

  • Durata ore: 6 h incluse soste
  • Difficoltà: E+ All (Escursionisti Allenati)
  • Sviluppo: Lunghezza: 11,8 Km
  • Dislivello: Dislivello: 838m
  • Itinerario: Paesaggistico, Naturalistico
  • Equipaggiamento: abbigliamento da montagna (scarpe da trekking OBBLIGATORIE), vestirsi a strati, pile, k-way, cappellino, guanti e mantellina per la pioggia
  • Attrezzatura: bastoncini telescopici (consigliati), macchina fotografica, torcia frontale
  • Pranzo a sacco e acqua: Rifornirsi prima della partenza con almeno 2L ciascuno
  • Mezzi di trasporto: auto proprie
  • Promemoria: Per tutti i soci FIE non iscritti a Napoli Trek Vesuvio, portarsi dietro la propria tessera della FIE da presentare al responsabile dell’escursione
  • Costo dell’escursione: Gratuita per tutti i soci NTV e i soci delle Associazioni FIE. Per i NON tesserati FIE , obbligatoria assicurazione giornaliera (costo di 5€)

Descrizione:

Partendo da Castello Mediceo di Ottaviano, attuale sede dell’Ente Parco del Vesuvio, che ha sistemato la sua sede in un Castello sequestrato alla Camorra, si risalirà Via Cesare Ottaviano Augusto, lungo la Valle delle Delizie per un paio di tornanti, fino ad incrociare a dx uno stradello al cui ingresso è stato sistemato un cartello con su scritto “Spartacus”, che indica l’imbocco del sentiero. Il nome Spartacus è stato assegnato in ricordo del guerriero romano che questi sentieri percorse. La salita è piuttosto impervia e ripida e, nel giro di un paio di Km, permette già di incrociare lo stradello a quota 730. Nel primo tratto si passa sotto un albero caduto dove sopra è stata apposta una scritta il legno con nome del sentiero. Poco dopo, volgendo a sx, si supera un breve tratto molto impervio e scivoloso a causa dei lapilli e del terreno franoso. SI sbuca davanti il “Villaggio Spartaco”, una casupola abbandonata risalente al 1960. Il sentiero continua a salire ripidamente e dopo 200m volge a dx per superare dall’alto un vallone. Si continua così tra alberi caduti e fitta vegetazione fino ad incrociare lo stradello, poco prima della sbarra di connessione verso il n.3 e del sentiero n.2 che sale sui Cognoli. Ma noi non imboccheremo nessuno dei due. Volgeremo a sx proseguendo per 1Km verso il Largo Angelo Prisco, dal nome di un giovane Finanziere freddato da un bracconiere con una fucilata in petto. Ivi imboccheremo il sentiero di mezzo che sale fino ad incrociare nella parte bassa dei Cognoli di Levante, sentiero a tratti esposto che risale su di un infido terremo misto rocce/lapilli, e volgendo a dx, giunge in poco meno di 1h ai Cognoli di Ottaviano, 1112mslm, il punto più alto della ns escursione. Poco prima della cima, dovremo superare un breve tratto di 20m un po’ esposto e bisognerà tenersi leggermente sulla destra percorrendo uno stretto sentierino parallelo che ci evita il tratto sabbioso esposto e quindi pericoloso. Dopo una breve sosta sulla cima, per riprenderci dalla fatica e scattare qualche foto, scenderemo un breve sabbione fino al largo ex-fumarole, che guarda il Vesuvio di fronte e Punta Nasone a dx. Da qui prenderemo uno stradello a dx che segue il sentiero n.2 del PNV. Dopo qualche centinaio di metri, arrivati ad un incrocio a quota 1000, volgeremo a dx e ci terremo sulla ns sx su di uno stradello in piano che ci farà sbucare, dopo 100, di nuovo sulla salita dei Cognoli all’altezza di un ripido sabbione che conduce al largo dell’anfiteatro. Qui consumeremo il pranzo. Il sentiero proseguirà lungo la Valle dell’Inferno a sx e risalirà per un breve tratti i Cognoli di Levante pe rripercorrere a ritroso il sentiero dell’andata verso il largo Prisco o, in alternativa, passeremo per il Crepaccio Lavico e le Lave a Corda e, percorrendo il sentiero delle Farfalle, giugeremo allo Slargo della Legalità. Da qui si scende lungo il sentiero n.1 detto Valle dell’Inferno fino al Largo Prisco e proseguiremo a sx verso l’attacco dello Spartacus. Non imboccheremo il tratto dell’andata ma, proseguendo verso la sbarra per pochi metri, troveremo davanti a noi una ripidissima discesa su lapilli detta Discesa Spartacus che riportarà su Via Cesare Ottaviano Augusto e quindi alle auto.

NDR – Il percorso potrà essere variato e l’escursione annullata ad insindacabile giudizio dell’accompagnatore, al fino di garantire la sicurezza dei partecipanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *