Escursione 16 Gennaio

Faito e Grotta di San Catello da Agerola

Appuntamento:

  • ore 8:15 viale Puglia (Centro Laser) Castellammare

Accompagnatori e info: 

  • Annamaria Sicignano – 391 776 1716

Dettagli Escursione:

  • Durata: 7 ore
  • Dislivello: 700 mt complessivi
  • Difficoltà: EE
  • Pranzo: a sacco. Munirsi prima della partenza di almeno 2lt di acqua
  • Equipaggiamento: abbigliamento da montagna (scarpe da trekking, ghette, cappello di lana, guanti, abbigliamento a strati, ricambi, etc)
  • Attrezzatura: bastoncini telescopici, macchina fotografica
  • Note importanti e raccomandazioni:
    • Tutti i rifiuti vanno portati a casa
    • Gli organizzatori si riservano il diritto di modificare il percorso o di annullare l’escursione, in caso di condizioni meteo avverse
    • Misure anti Covid 19: mascherina, gel disinfettante e autocertificazione di non essere affetti da Covid 19 (scaricabile qui) da consegnare all’accompagnatore prima dell’inizio dell’escursione. Si raccomanda di rispettare la distanza di sicurezza di 1m tra i partecipanti e ricordare l’obbligo di indossare la mascherina in caso di distanza ravvicinata.

Descrizione:
Dal luogo dell’appuntamento prenderemo l’autobus per Agerola scendendo a Gemini, subito dopo il traforo delle Palombelle. Da qui inizia il sentiero CAI 357 che ci porterà a Colle Sant’Angelo e all’alta via dei Monti Lattari (CAI 300). Proseguendo in un castagneto attraverseremo Colle Sughero, Crocelle e Colle Garofalo, fino a raggiungere la sorgente dell’Acqua Santa al di sotto del Molare. Qui sgorga una sorgente da una piccola grotta. Tradizione vuole che in questo luogo San Michele sferrò un colpo di spada per allontanare il diavolo. Visiteremo la grotta di San Catello in un panorama incantato, incorniciato dalle stalattiti di ghiaccio. Infine ci porteremo al piazzale dei Capi dove prenderemo l’autobus per il ritorno a Vico Equense.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *